Blog di Torremaggiore. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

Calcio femminile Ecco le «regine» di Torremaggiore


Si va verso lo sprint finale. E’ sempre più un testa a testa tra il Torremaggiore femminile di «Calcio a 11» e l’As Bari per la vittoria del campionato nazionale di serie C e la promozione nella cadetteria nazionale. NON SOLTANTO UNA PRESENZA - Intanto le ragazze rossoblu non finiscono mai di stupire e continuano a mietere successi. E’ indubbio che la squadra del tecnico Romano Palatella e del presidente Felice Iuso mira direttamente alla serie B. Dopo la goleada di domenica scorsa al Trani (doppietta per Simona Riccio e Pamela Lapomarda), e quella con il Brindisi (5-0) di due settimane fa con le reti di Pamela Riccio, Giuseppina Mariano, la doppietta di Lucia Cecci , ma soprattutto il gol di Annarita Morrone (la baby della squadra con appena 15 anni. Si ritornerà in campo domenica con le prime quattro che s’incroceranno tra loro (Grottaglie, terzo con il Torre primo e bari, capolista con le foggiane, con il Brindisi oggi secondo): una domenica in cui potrebbe decidersi tutto. Ed a Grottaglie, Palatella e le sue ragazze, saranno tutt’altro che difensiviste.

«Non fa parte del nostro credo – precisa subito il tecnico – cerchiamo la vittoria ovunque». E la squadra vista nelle ultime gare è piaciuta perchè ha tirato fuori la voglia di lottare e di sacrificarsi e nel calcio non è bello solo il numero delle reti o la grande giocata, ma anche il sapersi difendere, alleggerire la pressione per portare in salvo il risultato. «Quando una squadra è volitiva, ha carattere, personalità, accade che è più facile che si trovi la giocatrice giusta al momento giusto – dice il patron Iuso –. E le nostre ragazze sanno tirare fuori il mestiere in certi frangenti: con questo gruppo puntiamo alla serie B. Riteniamo di aver fatto la squadra migliore che si potesse fare, ma vincere le partite dipende da tanti fattori».

UNA IDENTITÀ MOLTO FORTE - La squadra ha dimostrato di avere una sua identità e anche atleticamente ha risposto bene alle sollecitazioni. «E’ stato molto importante il lavoro svolto in queste ultime settimane – continua Iuso – Il tecnico ha attuato scelte ben precise dando continuità al suo progetto di lavoro e i frutti si vedono. Dispiace per chi sta fuori, ma il campionato è lungo e ci sarà spazio per tutti. Credo che la squadra mentalmente si sia sbloccata. Ora però bisogna restare con i piedi per terra e continuare a pensare come abbiamo fatto nella settimana che ci siamo messi alle spalle: lavoro, impegno e sacrificio, guardando domenica dopo domenica con l’obiettivo primario di raggiungere il nostro obiettivo».

Un Torremaggiore che può vincere questo campionato. «Tutto dipende da noi – racconta il massimo dirigente -. I grandi traguardi si costruiscono a piccoli passi cercando di sbagliare il meno possibile. Ora tocca alle giocatrici continuare a far bene». Vietato distrarsi, in questo frangente la serie B di calcio femminile è ad un passo. Un traguardo che vorrebbe dire molte cose, ma soprattutto che il solco di questa nuova disciplina – nuova per le ragazze daune – sarebbe stato abbondantemente tracciato.

Fonte: www.lagazzettadelmezzogiorno.it

Non ci sono ancora commenti per questa notizia

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

Scrivi un commento





tikus


Monsignor Sergio Melillo nuovo Vescovo di Ariano - Lacedonia, la nomina da Papa Francesco

Monsignor Sergio Melillo nuovo Vescovo di Ariano - Lacedonia, la nomina da Papa Francesco LINK DAL CIRIACO Arriva la nomina a Vescovo..

Flumeri

Domenica 24 Maggio torna Galatina in Fiore

Organizzato ogni anno dall'Associazione Pro Loco di Galatina, con il patrocinio del Comune di Galatina-Assessorato Attività Produttive e Turismo, torna domenica..

Galatina

ALBAIRATE-Al via Corteggiando per riscoprire le tradizioni

Sabato 23 maggio tanti spettacoli nelle corti e nelle vie di Albairate“Corteggiar le proprie tradizioni..

Albairate

Una finestra sulla storia locale: l’Avvocato e Cavaliere Giovanni Tuorto (1929 – 2005)

Somma Vesuviana. Ricordare l’avvocato Giovanni Tuorto significa non soltanto richiamare alla memoria la vita di un uomo di notevolissimo valore intellettuale..

Somma Vesuviana

C'era una volta un Cinema, e tanti alberi...

Adesso, ora, a Cesenatico va in scena una piece che solo qualche anno fa fu possibile fermare, grazie a cittadin* che feceero scudo con i propri corpi alle MOTOSEGHE! Sì, di..

Cesenatico

La politica nei dintorni...

Penso che l'attività politica debba essere rappresentata nei vari livelli di competenza governativa: comunale, territoriale, regionale, governo centrale. Ogni stadio ha la sua importanza, come in una staffetta. Se parte bene..

Cetona

Murlo: artisti e scrittori insieme alla Festa in Collina

Grande successo e grande partecipazione all'iniziativa " Adotta un Pittore " organizzata dall'’Associazione Artisti Liberi Indipendenti Val di Merse , in..

Murlo

Aversa:scandalo standard comunali tra immobilismo e incapacità dell'amministrazione.

Aversa 09/05/2015 Lo scandalo degli standard comunali occupati abusivamente è un problema vecchio di 30 anni e il Comitato Strisce Blu lo aveva denunciato più volte, ma l'amministrazione ha sempre fatto..

Aversa

Gli spari sopra

Un padre spara ad una figlia e si suicida. I giornali incautamente sparano non pallottole ma ipotesi che possono fare altri danni: era diversa, era omosessuale, era malata senza neppure..

Campodarsego

Prossimi eventi in città

Locali di Torremaggiore